Diario di Nemo (giorno 1)

Oggi è stato uno di quei giorni che la voglia di mettersi a scrivere proprio manca. A dirla tutta, è stato uno di quei giorni che vorresti proprio non alzarti dal letto e continuare a dormire. Il brutto dello scrivere è che spesso ci si dimentica che sia un lavoro e quindi che non sia rimandabile. Mi viene da dire che la scrittura sia un piacere solo quando la si intende come un impiego, altrimenti diventa frivolezza. Finalmente riesco a capire chi mi diceva che è fatica. E ne sono felice.

Per onestà, devo ammettere che la pigrizia mi ha fatto iniziare solo dopo pranzo. Ma fortuna che l’ho fatto!
Ho avuto bisogno di soffermarmi su alcune date e sull’età di alcuni personaggi nelle due fasi narrative: passato e presente. E’ stato complicato riuscire a intrecciare tutto, ma molto utile. Questo mi ha portato ad avere chiarezza e lucidità su dettagli che reputavo inutili e che, al contrario, complicavano e affaticavano di molto la fase creativa.
Schiarendomi le idee, ho finalmente avuto ben chiaro quale debba essere lo scheletro della prima parte del romanzo e come questa debba concludersi.
Avere questa consapevolezza mi ha permesso di ricamare intorno scene di dettaglio che hanno rafforzato di molto la struttura portante. Nello specifico mi sono trovato a parlare per un’intera pagina di violenza psicologica sulle donne, in una forma che non avrei mai pensato di poter concepire. Di fatto quella che si percepisce è solo una sensazione di violenza.

Io sono consapevole di non scrivere ancora ad alti ritmi, ma purtroppo questi si assumono grazie all’abitudine e all’impegno costante, cosa che sto cercando di avere e che sta portando i suoi frutti.
Avere risultati porta solo nuovo entusiasmo. E nuovo entusiasmo porta a sua volta dei risultati. Il meccanismo è semplice, il difficile è riuscire a entrarci.

Bottino di oggi: 6549 battute

Lascia un commento

Archiviato in Diario di Nemo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...